L’ultima novità Facebook 2020? Il “Manage Activity”: una nuova funzionalità che elimina i post imbarazzanti del passato in un solo click. Una vera e propria salvezza, a prova di Reputazione Aziendale

Chi ha detto che Facebook è morto si sbaglia di grosso. Nonno Facebook è sempre al passo con i trend di mercato. L’ultima novità è a prova di Reputazione Aziendale con la nuova funzionalità ‘Manage Activity’.

Facebook lancia Manage Activity

Dopo le polemiche sulla gestione della privacy dei propri utenti, Facebook risponde con Manage Activity, lasciando a noi la responsabilità di scegliere cosa può restare online e cosa invece dovrebbe sparire. 

Del resto, lo sappiamo già: Internet e i social hanno la memoria lunga. 

Con il Manage Activity possiamo ripulire la nostra fedina digitale, utile per costruire o mantenere un ottimo piano di reputazione aziendale. 

Adesso è il momento di chiedersi: siamo proprio sicuri che tutto ciò che abbiamo postato in passato, rispecchi oggi al 100% la filosofia del nostro brand?

Come funziona Manage Activity?

Nulla di più facile per eliminare o archiviare i contenuti del passato. Basta un solo click infatti per selezionare “il post del reato”. Questo rimarrà poi nel cestino per 30 giorni; dopodiché il vostro passato sarà un lontano ricordo e la vostra reputazione sarà salva. A prova di stalker, stakeholder, colleghi o clienti esigenti che potrebbero persino scegliere di non avere a che fare con voi per un capello fuori posto, di 5 anni fa. Chissà.

La domanda è perché Facebook abbia impiegato solo 16 anni per darci la possibilità di gestire le nostre stesse azioni. Ma meglio tardi che mai visto che sempre più  la reputazione aziendale passa anche dal personal branding dei CEO  e da quella dei suoi dipendenti.

Facebook Manage Activity: Meglio Archiviare o Eliminare?

Per un buon piano di comunicazione e di reputazione entrambe le soluzioni possono essere valide.
L’eliminazione permanente è più indicata per quei post, magari pubblicati in una fase passata, che non rispecchiano più la vision dell’azienda e che potrebbero lederne indirettamente l’immagine.

Se invece volete tenere solo per voi dei post più “innocui” senza doverli necessariamente eliminare, allora potete optare per l’archiviazione. 

Inoltre, a proposito di occhi indiscreti, Facebook si sta impegnando nel verificare l’identità di tutte le pagine con un’alta reach per assicurarsi che dietro ci siano delle persone autentiche e non dei botLa sfida di Facebook resta sempre quella di garantire un’esperienza reale nel digitale, aumentando sempre più il proprio potenziale commerciale. Come si legge dal blog Facebook: 

“We want to ensure the content you see on Facebook is authentic and comes from real people, not bots or others trying to conceal their identity” 

Quali sono le altre novità Facebook del 2020? 

  • Facebook Shop: la nuova sfida di Facebook è quella di vendere online direttamente dalla piattaforma in modo pratico e veloce. Sì, c’erano già le vetrine ma questo sarà un vero e proprio shop online. Vendere e acquistare su Facebook ed Instagram è il prossimo passo di Mark Zuckerberg.
  • Facebook Pay: non poteva mancare ovviamente anche la moneta su Facebook, come ha già fatto Amazon. Facebook Pay per acquistare o donare con un click su Facebook, Instagram e WhatsApp. 
  • Messenger Rooms: in risposta alla quarantena e alle nostre giornate di solitudine forzata in casa, Facebook ci ha regalato il nuovo servizio di videoconferenza con le Rooms in cui poter chiacchierare per argomento anche con perfetti estranei. Come in un forum, come in gruppo, ma in video. Una vera e propria sfida a Zoom che, durante la quarantena, si è trovato spiazzato e debole sotto il profilo della privacy. A proposito di privacy, ne abbiamo parlato con Luca Pianigiani nel nostro blog.
  • Fact-Checking: Facebook si è reso uno strumento utile nel combattere la disinformazione durante l’emergenza covid-19, fornendoci in primo piano le fonti ufficiali di informazione anti-contagio. Così il social ci saluta nella nostra home:

 “Together We Can Slow the Spread of Coronavirus”

E voi come pensate di integrare Facebook Manage Activity nella vostra comunicazione? 

Scriveteci a lab@reputationlab.it per studiare insieme la strategia migliore per la vostra azienda, per il vostro personal branding e per rendere la vostra reputazione all’altezza del vostro business. Siamo un’agenzia che si occupa di comunicazione strategica: studieremo insieme il piano di comunicazione più adatto alle esigenze della vostra azienda.

Vuoi conoscere le novità su social media, siti web, blog, e-commerce? Iscriviti alla nostra newsletter: aggiornamenti di settore, preziose anticipazioni e case histories di successo.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per finalità commerciali e di marketing