Un evento senza location, senza pubblico in carne ed ossa a litigarsi le sedie, senza speaker con la gola secca in cerca di un bicchier d’acqua, non può essere un VERO EVENTO, Orsù!

O forse sì?

Da qualche anno gli eventi on line avevano iniziato a diffondersi timidamente anche se visti un po’ come “eventi di serie B”, diciamocelo. Poi ci è capitata una pandemia tra capo e collo e tutto è cambiato: abbiamo constatato che realizzare e promuovere un evento on line, SOLTANTO ON LINE è possibile. Richiede un’organizzazione diversa rispetto a quella a cui siamo abituati, un’offerta che necessariamente deve fare a meno del contatto fisico ma che, al tempo stesso, deve garantire un’esperienza immersiva ed un coinvolgimento pari a quelli degli eventi a cui partecipiamo fisicamente.

Eventi on line quali vantaggi?

  1. Il primo vantaggio è che, utilizzando i mezzi adatti, tutti possono prendervi parte;
  2. generalmente i costi di organizzazione sono più contenuti potendo risparmiare sul luogo fisico e su tutte le spese ad esso collegate;
  3. zero assembramenti, 100% sicurezza;
  4. Quasi ogni evento è riproducibile on line (magari la “Sagra della porchetta”, no!)
  5. Durabilità dell’esperienza: le dirette vengono salvate sui social rimanendo a disposizione per mooolto tempo; se si utilizzano altri mezzi e piattaforme, è possibile registrare e mettere a disposizione del pubblico i contenuti.

E quali svantaggi?

  1. Sicuramente l’assenza del contatto fisico, oltre che un vantaggio è anche un grande svantaggio: vuoi mettere un concerto visto dal prato di uno stadio o dai gradoni dell’Arena di Verona? La virtualità della condivisione può penalizzare alcuni tipi di eventi;
  2. Un rischio molto reale, in un evento virtuale… è la stabilità della connessione. In questa vita on line, la connessione sarà la spada di Damocle sulla riuscita del vostro evento.

Se vuoi organizzare i tuoi eventi on line scrivici a lab@reputationlab.it, studieremo insieme la strategia più giusta per te.

 

Nessun evento, anche on line, può prescindere da una strategia che preveda una “fase pre”, una “fase durante” ed una “fase successiva” e per tutte sarà cruciale un’adeguata social media strategy

Prima dell’evento

  • La fase strategica che precede l’evento deve occuparsi dell’organizzazione e della diffusione.
    Dunque, una volta scelto il contenuto, le modalità e pianificati tutti i dettagli, la prima cosa da fare è decidere se renderlo fruibile a tutti, tramite una diretta Facebook, per esempio o realizzarlo su una piattaforma ad accesso limitato e monitorare gli accessi, attraverso Eventbrite, per esempio.
    Decise le modalità, potrà avere inizio la diffusione sui social creando una pagina ad hoc o un evento collegato all’azienda organizzatrice. Attenzione, questa scelta va fatta per tempo perché influenzerà direttamente le campagne di promozione.
  • Prevedere un budget per le ADV è fondamentale, perché l’algoritmo non perdona e non raggiungerete molti utenti in organico. Anche le promozioni vanno pensate per tempo: almeno 15 giorni prima, solo così gli algoritmi avranno tempo sufficiente per targhettizzare il vostro pubblico e raggiungere gli utenti più idonei (ovvero quelli più interessati a partecipare).
  • Un contest può essere un’idea geniale ed una locomotiva formidabile per il vostro evento on line. Ricordate di creare un hashtag dedicato, che vi permetterà di pubblicizzarlo e di ricondividere i contenuti prodotti dagli utenti!
  • Creare dei post con i contenuti dell’edizione precedente. Che l’edizione precedente sia stata al vivo e l’attuale on line, non è un ostacolo, anzi: sfruttate l’occasione per evidenziare i vantaggi dell’on line!

Durante l’evento

Durante la diretta, non esiste solo la diretta!
Spazio all’interazione: permettete agli utenti di fare domande ai relatori, di dare la propria opinione tramite sondaggi o lasciando un commento ad un post o in una chat dedicata, usando gli hashtag ufficiali dell’evento. Renderete l’evento più interessante ed interattivo.

Dopo l’evento on line

Uno dei vantaggi degli eventi on line, lo abbiamo detto, è quello della durabilità dei contenuti: rendere disponibili le registrazioni, le slide o il materiale condiviso durante l’evento, ne prolungheranno l’efficacia. Caricate tutto sulla pagina dedicata (o sull’evento creato appositamente su Facebook), inviatelo via mail agli iscritti, rendetelo disponibile, perché no, a chi voglia iscriversi alla vostra news letter. I contenuti possono avere una vita più lunga di quello che pensate!

Quali manifestazioni possono trasformarsi in eventi on line?

Faremmo prima a dire quali manifestazioni non possono trasferirsi on line. Basti pensare al concerto completamente virtuale organizzato da Epic Games all’interno del videogioco Fortnite con tanto di rapper on stage e pubblico reale-virtuale che ha assistito allo spettacolo (e stiamo parlando di 12mln di utenti collegati in contemporanea).
Formazione, conferenze ed eventi aziendali, sono sicuramente i primi che vengono in mente ma si prestano bene alla realizzazione on line anche i lanci di prodotto, le degustazioni, i tour virtuali. Insomma, qualunque evento se adeguatamente ripensato per la modalità on line, può trasformarsi in digitale e la strategia di promozione dovrà seguirlo passo passo.

Se vuoi organizzare il tuo evento on line scrivici a lab@reputationlab.it, studieremo insieme la strategia più giusta per te.

 

Vuoi conoscere le novità su social media, siti web, blog, e-commerce? Iscriviti alla nostra newsletter: aggiornamenti di settore, preziose anticipazioni e case histories di successo.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per finalità commerciali e di marketing