fbpx

La Seo è un’attività che permette di collocarti ai primi posti tra le ricerche effettuate su Google. Aumentando la visibilità del tuo brand ne facilita le conversioni e le acquisizioni clienti. Per comprendere meglio come fare SEO sul proprio sito, abbiamo intervistato Giancarlo Sciuto. Docente al nostro corso di Digital Strategy, ci ha aiutati a capire perché investire nella SEO sia diventato così importante.

 

Prima dell’intervista a Giancarlo Sciuto, vi lasciamo il primo articolo con i link a tutte le lezioni del corso.

  • La SEO…che roba è?

La SEO è una delle branche del digital marketing, quella che, a fronte di una serie di pratiche di miglioramento, si prefigge l’obiettivo di acquisire traffico in ingresso (e quindi nuovi potenziali clienti/utenti) su un sito web tramite la visibilità organica (“non a pagamento”) offerta dai motori di ricerca, uno su tutti Google.

Si tratta di una gara nella quale ciascun concorrente per essere visibile, senza soffrire l’effetto on/off tipico dell‘advertising, deve arrivare prima dei propri concorrenti per conquistarsi una fetta maggiore degli utenti che ogni giorno cercano qualcosa sul web, per offrire la propria soluzione e, come tutte le attività di business, andare a ROI.

È un gioco complesso, prima di tutto per il suo dinamismo (ogni ricerca per una parola chiave mostra risultati differenti da siti differenti, moltiplicando di fatto i concorrenti), ma soprattutto poiché molte delle regole in campo, il funzionamento degli algoritmi e i fattori di valutazione, non sono dichiarati espressamente e devono essere dedotti empiricamente tramite ripetuti test e confronti.

La SEO è di fatto, larte di sussurrare ai motori di ricerca!

  • Solo aziende grandi e con meccanismi complessi hanno bisogno di dedicare tempo e risorse alla SEO. Pmi, piccole attività commerciali e SEO: un connubio possibile?

Assolutamente sì! Anzi, in molti casi piccole attività e PMI riescono a trarre benefici consistenti dal digital marketing più di aziende strutturate, proprio tramite la SEO, dominando parole chiave che rispondono alle esigenze di nicchie specifiche, magari numericamente contenute ma al tempo stesso molto redditizie.

In SEO Tester Online, ai nostri clienti con piccole attività, consigliamo spesso di scegliere una nicchia e concentrare le energie per presidiarla in maniera capillare, in modo da diventarne un riferimento.

  • In che modo influisce/impatta questa fase del processo di business sui risultati?

La SEO agisce in tutta la fase di acquisizione di potenziali clienti, utenti e prospect.

Dando per scontato che si abbia un buon prodotto/servizio e una buona capacità di saperlo vendere, “Più prospect=Più clienti“. Per dirla in parole semplici: entreranno (e di conseguenza acquisteranno) più persone in un negozio situato in pieno deserto o in Piazza Duomo a Milano? Il deserto è tutto ciò che sta oltre la prima pagina di Google, Piazza Duomo la prima posizione per una determinata parola chiave.

  • Quali sono le Kpi (metriche) che consiglieresti di monitorare per verificare il successo di una buona strategia di business?

Parlando di SEO potremmo prendere in considerazione centinaia di metriche.

Quelle che su tutte, non dovremmo mai smettere di tenere sott’occhio, sono: “numero di utenti in ingresso al sito web dai motori di ricerca” e “ROI delle attività SEO“.

  • Tre consigli a chi non si è mai occupato di questo ambito e vorrebbe cominciare a introdurlo in azienda.

  1. Investire in risorse, strumenti e contenuti. Come tutte le attività in azienda, anche SEO non è sinonimo di GRATIS.
  2. Non andate a muzzo. Pianificate le attività a 3-6-12 mesi, fissate almeno 3-4 metriche chiave e tenete sempre sotto controllo per capire dove state andando e se tutto procede secondo i vostri piani.
  3. Fate test, armatevi di pazienza e mettete costantemente in discussione le vostre strategie.

Vuoi conoscere le novità su social media, siti web, blog, e-commerce? Iscriviti alla nostra newsletter: aggiornamenti di settore, preziose anticipazioni e case histories di successo.

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con 3° parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Consulta la Privacy Policy.