Una telefonata al cliente per ricordargli di approvare il piano editoriale, un salto in portineria (mantenendo le dovute distanze) per chiedere se il pacco è arrivato, un whatsapp agli amici per organizzare un aperitivo in videochiamata. Cosa accomuna tutte queste azioni quotidiane? La comunicazione.

Per chi come noi lavora con le parole, sembra tutto scontato ma non lo è. Se non potessimo sentire e dovessimo leggere solo il labiale, come faremmo a superare il grande ostacolo delle mascherine?
Vi raccontiamo una storia tutta siciliana fatta di idee in movimento.

Se lo sono chiesto un gruppo di siciliani, che ha ideato le mascherine trasparenti per non udenti. Il prototipo, in grado di abbattere la barriera comunicativa è pronto, ora sta alle aziende siciliane farsi avanti per la realizzazione del progetto, appoggiato anche dall’associazione aretusea “Sicilia Turismo per tutti”.

La globalizzazione delle informazioni e delle professionalità nell’era della comunicazione ha portato alla soluzione condivisa di un problema altrettanto condiviso.
Fabio Di Pietro, consulente finanziario originario di Taormina e  Antonella Dimoli, assistente all’autonomia e alla comunicazione originaria di Messina, consapevoli dell’ingente richiesta sul mercato di questi strumenti chirurgici, hanno sperimentato delle mascherine trasparenti per persone non udenti con l’aiuto di Rosario Zagami, ingegnere di Randazzo, che ha provveduto alla realizzazione del prototipo tramite stampante 3d. ”Lavorando a stretto contatto con persone sorde– dice Antonella Dimoli – in particolare con uno studente sordo a scuola, ho capito che non avrei potuto lavorare con la classica mascherina, perché avrebbe reso mutila e invisibile la comunicazione, così  é  nata l’idea delle mascherine trasparenti”.

La comunicazione condivisa genera progetti condivisi

Una mascherina innovativa, vero e proprio Dpi (Dispositivo Protezione Individuale) totalmente in pvc, riutilizzabile e igienizzabile con filtri e respiratori laterali per lasciare visibile la bocca, “destinate a tutti con particolare attenzione alle persone sorde, personale ospedaliero, terapisti e logopedisti”.
Un progetto che non è  passato inosservato all’Associazione siracusana “Sicilia Turismo per Tutti”, con la sua presidente Bernadette Lo Bianco, impegnata da anni nella promozione di un turismo accessibile a tutti che ha deciso di dare il suo supporto. “Per i sordi -dice Bernadette Lo Bianco- le attuali mascherine rappresentano una barriera comunicativa, non permettendo la lettura del labiale per loro fondamentale. Nel futuro le mascherine di protezione saranno nostre compagne di vita per tanto tempo, in ogni settore della vita quotidiana, quindi è  necessario la commercializzazione di sistemi di protezione trasparenti per consentire di leggere il labiale  e la facile riconoscibilità di ogni persona”. 

L’appello alle aziende siciliane per la realizzazione delle mascherine trasparenti per persone non udenti

La produzione di mascherine per non udenti è un passo in più per raccontare anche un altro aspetto di come i settori produttivi dell’Isola, quello turistico in questo caso, si adattano per immaginare la ripartenza.

L’iniziativa ha bisogno del sostegno delle aziende per diventare realtà, alle quali viene lanciato un appello per poter essere utili in questa emergenza: “Cerchiamo aziende -conclude Antonella Dimoli- in grado di produrre le mascherine trasparenti principalmente in Sicilia, per dare un impulso ed un messaggio positivo che parta proprio dalla nostra Regione. Una mascherina trasparente per comunicare e non perdere il sorriso, le nostre espressioni ed emozioni dietro una coprente”. 

Numerose sono state le mascherine ideate in questo momento di emergenza, da quelle che si ispirano alle maschere da sub a quelle con visiera totale per il viso, fino alla recente progettazione di un’altra mascherina made in Sicily: “ Drop” (goccia), in gomma termoplastica riutilizzabile all’infinito, con la semplice sostituzione di un filtro ideata dall’azienda di Ragusa Cappello Group.

 

Per aderire al progetto delle mascherine per persone non udenti: bernadettelobianco28@gmail.com

 

 

Vuoi conoscere le novità su social media, siti web, blog, e-commerce? Iscriviti alla nostra newsletter: aggiornamenti di settore, preziose anticipazioni e case histories di successo.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali.